PRODUZIONI TEATRALI

Gli spettacoli di Beresheet LaShalom

Il Teatro umanante dell’Arcobaleno ha prodotto  spettacoli originali ispirandosi ai valori umani e sociali, alla famiglia, al rispetto e all’accoglienza:

  • “Beresheet – In principio”
  • “Anne in the Sky” – ispirato al Diario di Anna Frank
  • “Le avventure di Pinocchio” “Da Galileo Galileo alle nuove energie” ispirato all’opera di Bertot Brecht
  • “Crescere con la musica”

Tutti gli spettacoli sono in teatro-danza per loro sono state composte delle splendide colonne sonore e dal loro debutto “ufficiale” nel 2002, i ragazzi dell’Arcobaleno hanno presentato spettacoli in Israele e all’estero dinnanzi a platee di oltre 1000 persone per un totale di oltre 100,000 spettatori e ha trasmesso il suo messaggio profondo a circa 30,500,000 persone in 8 anni attraverso programmi Tv, Radio e media.

"Beresheet- In principio"

Abbiamo allestito questo spettacolo di Teatro-Danza dopo un lungo percorso doloroso e sofferto. In “Beresheet” i ragazzi esprimono la tragicita’ dei momenti che stanno vivendo i loro popoli e il valore del dialogo e dell’incontro, raccontano il bisogno profondo di pace di chi conosce la guerra in prima persona e dell’Amore, unica arma contro l’odio. I ragazzi narrano danzando l’importanza e il valore immenso della differenza come fonte di ricchezza e di crescita.   Lo spettacolo “Beresheet” e’ nato dopo un lungo immaginario viaggio attraverso i sogni e le paure dei ragazzi per raggiungere una meta di speranza ed e’ un messaggio di fiducia nell’avvenire, una vittoria del bene, della positivita’ e della luce sul male e sulle tenebre che continuano a calare sul mondo.

Anne in the Sky”

Anne Frank nell’azzurro del cielo in cui perdeva il suo sguardo, credendo nell’intima bontà del genere umano.   I ragazzi del Teatro dell’Arcobaleno hanno accolto il progetto con lo stesso entusiasmo e la stessa fede nell’umanità che animava Anne Frank,  simbolo di sei milioni di vittime, ma anche dell’eroismo ebraico durante l’Olocausto .Lo spettacolo esprime in una sintesi di simboli, suoni, passi e gesti una delle storie più importanti del nostro tempo.

Lo spettacolo e’ ricco di colori, immagini ed espressioni indimenticabili  che ricordano una ragazza simpatica, intelligente e innamorata della vita che attraverso i ragazzi dell’Arcobaleno diviene il simbolo di tutti coloro che ancora soffrono al mondo a causa della violenza.   Anne in the Sky è la performance teatrale scritta da Roberto Malini e Angelica Edna Calo Livne che  parte dalla vita e dalla morte di Anne Frank e arriva al traguardo della memoria, sola base possibile per un progetto di speranza, di uguaglianza e di pace.

Le scenografie sono straordinarie immagini digitali realizzate dagli artisti della 263 Films, diretti da Dario Picciau e rielaborati dall’artista israeliana Michal Yaakobi.   E’ uno spettacolo che trasforma in simboli e gesti (potenti e indimenticabili come archetipi o principi primi) il messaggio e l’esempio dalla giovane autrice del diario, la cui esistenza fu improntata dapprima alla gioia, all’amore, al colloquio fra persone e popoli diversi e poi – nel martirio di Westerbork, Auschwitz e Bergen-Belsen, alla compassione, alla generosità, all’eroismo e ancora all’amore disinteressato.

La musica originale di “Beresheet” e “Anne in the sky”  è stata composta dai musicisti israeliani Amir Jaakobi e Rami Arel.

Pinocchio

La storia più famosa e tradotta nel mondo, dopo la Bibbia.Lo spettacolo “Le avventure di Pinocchio” e’ nato in collaborazione con l’Istituto di Cultura Italiano e l’Ambasciata d’Italia in Israele che si sono rivolti a Beresheet LaShalom chiedendo di allestire un nuovo spettacolo per la Fiera Internazionale del Libro di Gerusalemme.   Con le “Avventure di Pinocchio” e’ nato un nuovo poema pedagogico dove il rispetto per i propri genitori, l’abnegazione verso i propri amici, la coscienza che spinge a smettere di mentire trasforma un burattino in un essere umano.

Galileo

“Accendi una stella e proteggi il mondo! Da Galileo alle energie rinnovabili”   

Dal vecchio al nuovo, dalla distruzione alla rinascita, spettacolo in danza, luci e suoni, ispirato all’opera teatrale di Bertolt Brecht “Vita di Galileo”

Abbiamo scelto “Vita di Galileo” per festeggiare i 10 anni di attivita’ della Fondazione Beresheet LaShalom: perche’ la strada da percorrere, invisibile per molti, e’ scolpita chiaramente nelle nostre menti: la percorriamo giorno dopo giorno educando alla responsabilita’, alla partecipazione, alla vitalita’ e al dialogo.

"הדלק כוכב ושמור על העולם" 2010

בהשראת ברטולט ברכט

גלילאו גליליי הנו אחד מגדולי הפיזיקאים, מתמטיקאים ואסטרונומים של כל הזמנים. דרך הטלסקופ שלו הוא ראה דברים שאי אפשר היה לראות לפני כן. המחקרים שלו ודבקותו לאמת, לאהבה לידע דחפו את העולם לשינוי.  “ובכל זאת…  נוע תנוע” הורה בתקופת הרנסנס.  גלילאו גליליי הסתכל כלפי חוץ, אל היקום שמסביבו. פתח בפנינו עולמות חדשים. וכעת זמן להפנות את המבט פנימה, אל כדור הארץ, לאדם ולטבע בו הוא חי.   לאורך הזמן התרכז האדם בפיתוח בעצמו, ולא הבין שהוא הורס את סביבתו. כדור  הארץ, כפי שגלילאו הורה, הוא לא מרכז היקום אבל הוא הבית היחיד שיש לנו. ואנחנו לא ידענו לשמור עליו.

נערי תיאטרון ארקובלנו בראשית לשלום  ואנסמבל לאודה מבית ספר לאומנויות של עמק יזרעאל, מתכוננים להיפגש שוב כדי ליצור את הקסם ולהציג בחן ורגש, בצליל ובתנועה את היופי של המדע ושל הקדמה ולעורר את שאלות נוקבות על עתידם בעולם שכל יום קשה יותר לשמור עליו.

La musica cresce insieme a te

Questo spettacolo, nato dal desiderio di creare un incontro tra modi diversi di espressione  e di arte e’ un’allegoria del lungo viaggio nei segreti, le emozioni e dilemmi dell’adolescenza, nei nostri tempi e in ogni generazione. Attraverso i suoni,  il teatro e la danza giovani della Galilea: da Nazaret a Zfat, dal confine con il Libano al confine con la Giordania raccontano  al pubblico che il loro e’ un mondo ricco e multiforme, che va oltre cio che spesso non riescono ad esprimere.

Il Teatro dell'”Arcobaleno” Beresheet LaShalom e l’Ensamble “Lauda” sono composti da ragazzi di 14-18 anni dei kibbuzim, dei moshavim, dei villaggi arabi e delle cittadine del Nord d’Israele. Insieme hanno creato un piccolo poema pedagogico accompagnato da brani di musica medievale e orientale da Frescobaldi a  Bach, da Vivaldi ai Fratelli Rahbani suonati dal vivo da coloro che Zubin Meta cura come futuri musicisti della filarmonica israeliana e interpretati da ragazzi che vivono il dialogo, la positivita’ e il rispetto per l’altro come ragione di vita. Insieme hanno creato un gruppo affiatato di ragazzi che comprendono con maturita’ il valore dell’arte e del messaggio che solo giovani ambasciatori di pace possono trasmettere ai propri coetanei.

 

La dott.ssa Marina Minkin, direttrice dell’Ensamble e la dott.ssa Angelica E. Calo Livne hanno alle spalle una lunga esperienza nel campo musicale, teatrale ma soprattutto educativo.