Progetto

Corso di positivita’ e resilienza,

per tornare alla normalita’ con energia

Presenta la dott.ssa Angelica Edna Calo Livne

 

FINALITA’

Il progetto nasce nel Maggio del 2020 per aiutare ad affrontare il difficile periodo,  impegnativo e colmo di incertezze, del Covid 19.

OBIETTIVI DEL CORSO

In seguito  al successo riscosso in seno agli studenti dei corsi accademici di Sviluppo del Pensiero Umanistico impartiti al Tel Hai College, in Alta Galilea, la dott.ssa Angelica Edna Calo Livne ha proposto al Comites di presentare un ciclo di  due o tre incontri via Zoom, con i seguenti obiettivi:

  • Riscoprire e consolidare le proprie capacità per infondere energia, coraggio, sicurezza, sostegno e gioia di vivere a se stessi e ai propri cari.
  • Valorizzare le proprie risorse culturali, umane e sociali
  • Migliorare l’inserimento degli italiani nella società israeliana.
  • Avvicinare gli italiani nel mondo alla realtà di Israele

ATTIVITA’ SVOLTA ED OBIETTIVI RAGGIUNTI

Durante le sessioni , attraverso una serie di esercizi ispirati alle arti da palcoscenico, i partecipanti si arricchiscono di strumenti atti a consolidare la fiducia in se stessi, la positività e la realizzazione delle proprie aspirazioni. Le attività infondono sollievo,  ottimismo e coraggio per affrontare le continue prove che la pandemia e le vicissitudini degli ultimi tempi riservano ormai a tutto il mondo. Il  gruppo è diventato una vera e propria comunità basata su una solida amicizia al di là di ogni confine dove ci si conforta, ci si sostiene, ci si consola e si creano strategie di rinascita dopo traumi e momenti di disagio.

Al corso, condotto in italiano, che e’ stato  pubblicizzato sui canali del COMITES e su Facebook,  sono iscritte 54 persone  di varie età , culture e religioni da Israele, dal Nord al Sud dell’Italia,  dal Belgio e dalla Francia  ed è stata creata una chat su WhatsApp. La durata di ogni incontro è di 3 ore con mediamente 35 partecipanti ad incontro.

Lo spettacolo Beresheet ha ricevuto la MENZIONE SPECIALE nel Festival di Tel Aviv per il lavoro di gruppo e l’affiatamento tra i giovani attori e attrici.

Per noi vale più di ogni premio️

Oggetto: INCONTRI RAVVICINATI DAI DUE LATI DEL MEDITERRANEO – Workshop di unione virtuale attraverso le Arti.

Nell’ambito di un progetto di amicizia e resilienza nel periodo del COVID 19 abbiamo progettato e stiamo mettendo in atto, in collaborazione con l’Associazione Italia – Israele di Milano, alcuni workshops di Educazione al dialogo.

Siamo lontani fisicamente ma i cuori si possono incontrare: l’idea era di mettere in contatto due classi  una del  Liceo Leonardo da Vinci di Carate Brianza e una classe del Liceo Casiraghi di Cinisello Balsamo con i ragazzi Ebrei e Arabi del Teatro Arcobaleno- Beresheet LaShalom della Galilea www.masksoff.org  (eta’ 14-18 anni).

Fino all’inizio del Covid i ragazzi erano soliti incontrarsi una o due volte all’anno in Italia per assistere agli spettacoli del Teatro Umanistico di Beresheet LaShalom e attuare workshops in presenza. Dall’inizio del 2020, durante i vari lockdown, i workshops si sono svolti via Zoom: i ragazzi israeliani erano riuniti nella sala del Kibbuz Sasa dove si incontrano ogni settimana e i ragazzi del Leonardo Da Vinci e del Casiraghi nelle loro abitazioni.

 

I giovani allievi hanno condiviso le proprie esperienze conoscendosi reciprocamente e dando vita a scene, poesie e canti ispirati alla loro vita e ai loro sogni negli ultimi mesi difficili della pandemia.

 

Questo progetto rientra nell’ambito inclusione e ha come finalità quella di mettere in contatto ragazzi dagli estremi del Mediterraneo,  favorire il confronto e la curiosità tra culture differenti, sviluppare le relazioni interpersonali in un contesto multiculturale  attraverso l’immaginazione e la creatività,  strumenti efficaci di espressione e comunicazione.

Gli  incontri hanno dato vita a piccole opere artistiche di grande valore

In seguito al confronto sulla vita nell’era del Covid dai due lati del Mediterraneo e’ scaturita la poesia  SERE DI OLTREMARE che e’ divenuta una canzone.   https://www.youtube.com/watch?v=h1B8Uh07Dik

 

Negli ultimi 4 incontri con il Liceo Casiraghi il tema e’ stato 27 Gennaio – Giorno della Memoria. I ragazzi, divisi in stanze sulla piattaforma Zoom si sono scambiati immagini, ricordi, storie vere sulla Shoah e, ispirandosi al canto  “La nostra cittadina brucia” hanno creato una piece che e’ stata presentata nel Liceo Casiraghi nel Giorno della Memoria.

https://www.youtube.com/watch?v=eqTPVibq9H4

 

Questo è il prodotto dei nostri incontri. Il canto e’ stato rappresentato durante la cerimonia  del giorno della Memoria al Liceo Casiraghi.

I ragazzi cantano le prime frasi in ebraico

 

Il tema dei prossimi incontri  sara’ ESSERE PARTE VIVA DELLA SOCIETA’ – IDEALI E VISIONE.

In seguito ai risultati del Giorno della Memoria anche un’associazione culturale educativa siciliana ha espresso il desiderio di aggregarsi al progetto.

Stiamo attuando i primi passi  per il contatto.

 

I workshops sono presentati dalla dott.ssa Angelica Edna Calo Livne: Dottorato interdisciplinare in Italianistica, Teatro e Pedagogia che vive dall’età di 20 anni in Israele. E’ formatrice, regista, scrittrice e creatrice della Fondazione Beresheet LaShalom – Un inizio per la pace (Galilea – Israele) e del Teatro Multiculturale Arcobaleno del quale e’ direttrice. Coordina progetti europarlamentari  di educazione al dialogo con ragazzi palestinesi, israeliani e giordani. Ha ricevuto prestigiosi riconoscimenti internazionali, nel 2005 è stata candidata al Nobel per la Pace.

 

Att.

Mimi Navarro- Presidente Associazione Italia Israele- Milano

Prof. Maria Teresa Maglione- Liceo Casiraghi

 

L'evento è stato reso possibile anche grazie al sostegno otto per mille dell'Ucei

Beresheet LaShalom al tempo del Coronavirus

Laboratori

Esperienze

Teatro

la Fondazione Beresheet LaShalom

la Fondazione Beresheet LaShalom

La Galilea è un teatro naturale di storie, leggende e drammi tra differenti culture, tradizioni e religioni. Da questa splendida dissonanza nasce l’incontro di ragazzi e ragazze diversi per lingua e mentalita’ ma vicini nei cuori. Sono desiderosi di mettersi in gioco, di collaborare e portare un messaggio al mondo. Nasce il Teatro dell’Arcobaleno – il Teatro Umanante che porta alla luce l’umano comune, i valori e la speranza.

https://www.magisto.com/video/akEMZkRSHywqThJiCzE
Skip to content